Bollo verde ad Amsterdam

La città olandese corre ai ripari mirando al portafogli Più inquini più paghi.
E non solo in termini di salute.
Il governo olandese è pronto a lanciare una legge innovativa, che va a colpire una delle maggiori cause di inquinamento: le automobili.
Con l'obiettivo di ridurre sempre più l'uso delle vetture private, questa legge prevede una sorta di bollo verde che si concretizza come una tassa a chilometro.
Secondo le prima stime questa tassa sarà in media di 450 euro annui: una cifra significativa, per i più superiore addirittura al bollo auto.
    Ovviamente si sono già scatenate le polemiche: il controllo del chilometraggio dovrebbe avvenire tramite monitoraggio GPS degli spostamenti (e la privacy?), cosa che di per sè avrebbe costi elevati.
Inoltre, secondo alcuni, sarebbe un modo per incentivare il rinnovo del parco macchine: queste sarebbero però proposte con uno sconto del 25% dal prezzo di listino.
Insomma, una proposta controversa.
Ma che piace a chi pensa allo scopo: la salvaguardia dell'ambiente e la riduzione delle emissioni nocive di CO2.
Vedremo se gli olandesi potranno fornirci un valido esempio da prendere a modello!

Leggi tutto l'articolo