Bologna, stupra quindicenne in un parco: tunisino arrestato in flagrante da agenti

  Era stato scarcerato il 15 gennaio.
Un cittadino, sentendo da casa le urla della ragazza, ha chiamato la polizia, l'uomo, inottemperante a un ordine di espulsione, era già stato arrestato due volte   BOLOGNA - È stato arrestato in flagrante il tunisino di 32 anni che venerdì sera ha violentato una quindicenne in un parco nella periferia di Bologna.
L'uomo ha avvicinato la ragazza, che stava aspettando degli amici in strada, l'ha afferrata colpendola con schiaffi al volto e, dopo averla trascinata nei giardini, l'ha stuprata.
Un cittadino, sentendo dalla finestra di casa le urla strazianti della ragazza, ha chiamato la polizia.
Quando gli agenti sono arrivati il tunisino aveva già consumato un primo rapporto sessuale.
L'uomo ha tentato la fuga seminudo, quindi è stato fermato e arrestato.
Ha detto di chiamarsi Moamib Jamel, è risultato già inottemperante a un ordine di espulsione ed è già stato arrestato due volte in Italia, l’ultima per spaccio di eroina.
È stato scarcerato il 15 gennaio per decorrenza dei termini.
 

Leggi tutto l'articolo