Bonino: mi candido per legalizzare Milano

Bonino: mi candido per legalizzare Milano Articolo di pubblicato su Corriere della Sera – ed.
Milano, il 01/04/11 «Mi candido anch'io, con "i Marchi"».
Così Emma Bonino, vicepresidente del Senato, comunica con una mail inviata a iscritti e simpatizzanti della Lista Bonino-Pannella la sua intenzione di essere presente alle prossime amministrative.
La leader radicale ricorda che «13 mesi fa non mi fu consentito di candidarmi alle elezioni regionali a sostegno di Marco Cappato» come candidato Presidente della Lombardia per la Lista Bonino-Pannella.
«Nonostante il fatto che il 5,5% degli elettori di Milano ci avesse votato alle europee di un anno prima, non riuscimmo a raccogliere abbastanza firme sulle nostre liste.
Perché? Perché ci fu impedito, nell'illegalità.
Sempre grazie all'illegalità, Roberto Formigoni si poté invece presentare con centinaia di firme false, facendosi rieleggere per la quarta volta e ottenendo che la truffa elettorale rimanesse (finora) impunita nei tribunali e nascosta al grande pubblico dei salotti tivù».
Aggiunge la Bonino: «Proprio per liberarci da quel sistema di illegalità e di potere abbiamo deciso di provare a legalizzare Milano, presentando la Lista Bonino-Pannella alle elezioni comunali per un progetto di trasparenza assoluta della pubblica amministrazione».
Marco Cappato sarà il capolista, mentre «Marco Pannella e io stessa saremo candidati in fondo alla Lista per sostenere in ogni modo questa nuova impresa radicale».

Leggi tutto l'articolo