Borsa: Europa debole, Milano -1,1%

(ANSA) – MILANO, 8 MAR – Borse europee a passo di gambero al traguardo di metà seduta, con i futures Usa negativi in vista di una lunga serie di dati, dalle nuove costruzioni di case alla variazione dei salari, dalla disoccupazione al tasso di partecipazione della forza lavoro, previsti tutti prima dell’apertura di Wall Street.
Milano e Madrid (-1,1% entrambe) sono le peggiori, dietro a Londra (-0,9%), Francoforte (-0,7%) e Madrid (-1,25%).
Il calo delle vendite di auto in Cina di oltre il 18% in febbraio pesa sui costruttori, da Fca (-3,48%) a Volkswagen (-2,76%), da Porsche (-2,59%) a Bmw (-2%) e Renault (-1,85%).
Il rialzo dello spread a 245 punti frena i bancari in Piazza Affari, da Unicredit (-2,39%) a banco Bpm (-2,3%), Bper (-1,95%), Ubi (-1,51%) ed Mps (-1,4%), mentre Intesa (-0,98%) limita il calo.
Positive Azimut (+1,87%), Campari (+0,82%) e Snam (+0,14%), pesanti Leonardo (-2,57%), Cnh (-2,55%) e Pirelli (-2,13%).