Borsa: Europa fiacca in attesa Draghi

(ANSA) – MILANO, 28 GEN – Le Borse europee si confermano deboli con lo Stoxx 600 che cede mezzo punto.
A pesare sui listini sono da una parte lo stallo nei colloqui tra Usa e Cina sul commercio e, dall’altra, l’attesa della prima riunione mercoledì della Federal Reserve.
“La Fed per il momento intende chiaramente sospendere l’inasprimento monetario, evitando di alzare i tassi in marzo, ma non è chiaro se sia solo un’interruzione temporanea o la fine annunciata del rialzo dei tassi”, sottolinea in un report Franck Dixmier di Allianz Global Investors.
Londra, Parigi e Milano cedono mezzo punto.
Tiene Francoforte (-0,26%) in attesa dell’intervento di Mario Draghi al Parlamento Ue.Le vendite si concentrano sempre sull’energia e, a seguire, beni di prima necessità e informatica mentre sono piatti gli industriali.
A Piazza Affari continua la salita di Azimut (+3,10%) con Juventus e Buzzi (entrambe +2,12%), quest’ultima promossa a ‘buy’ da Equita.
Flettono Unicredit (-1,5%), Italgas (-1,45%) e Atlantia (-1,5%).
Lo spread è a 247 punti.