Borsa: Milano poco mossa, banche giù

(ANSA) – MILANO, 15 GEN – Appare poco mossa Piazza Affari al traguardo di metà seduta (Ftse Mib -0,2%), con le banche sotto pressione per le richieste della Bce sulla gestione delle sofferenze, da svalutare integralmente entro il 2026.
Banco Bpm cede il 5,71%, Ubi Banca il 5%, Unicredit il 2,56% e Intesa Sanpaolo l’1,41%, mentre Mps lascia sul campo il 7,8%.
Invariata Tim all’indomani della convocazione dell’assemblea richiesta da Vivendi per il prossimo 29 marzo, mentre corrono Juventus (+4,33%), Ferrari (+2%), spinta dagli analisti di Bernstein, secondo i quali il titolo renderà come il mercato.
Acquisti anche su Fca (+1,7%), Cnh (+1,74%), Exor (+1,65%) ed Stm (+1,28%) mentre, fanno il botto tra i titoli a minor capitalizzazione Stefanel (+12,58%), Astaldi (+6,15%) e Pininfarina (+5,44%).
Pesanti Ovs (-4,32%) e Safilo (-4%).