Borsa:Milano chiude giù con Fca e banche

(ANSA) – MILANO, 8 MAR – Piazza Affari ha chiuso in calo l’ultima seduta della settimana, sotto ai livelli delle altre borse europee a parte Madrid e a quelli di Wall Street.
Nella norma gli scambi, per 2,4 miliardi di euro di controvalore.
I timori per la crescita in Cina, con dati sulle vendite di auto in forte calo nel mese di febbraio (-18,5%) hanno penalizzato i listini fin dalle prime ore del mattino in Asia, concentrando le vendite sui costruttori d’auto.
Sotto pressione Fca (-2,63%) insieme a Pirelli (-2,39%) e Cnh (-2,39%).
Lo spread poco sopra quota 243 punti, in linea con l’apertura, non ha evitato neanche oggi le vendite sui bancari, da Unicredit -2,53% a Banco Bpm (-2,81%), Ubi (-2,46%) e Bper (-2,28%).
Più caute Mps (-1,66%) e Intesa (-0,68%).
Debole Eni (-2,04%), penalizzata insieme a Saipem (-1,99%) dal prezzo del greggio poco sopra i 55 dollari al barile (-2,8%).
Acquisti su Azimut (+3,21%), dopo i conti e il ‘buy’ degli analisti, Campari (+1,01%) e il Sole 24 Ore (+23,28%) il cui Mol è tornato positivo.