Bozza decreto cantieri, niente condono

(ANSA) – ROMA, 19 MAR – Nell’ultima bozza del dl Sblocca Cantieri saltano sia la sanatoria sulle mini-irregolarità, subito definito un ‘condono’ sia l’eliminazione della soglia del 30% per il subappalto: le modifiche contenute nell’ultimo testo eliminano solo l’obbligo di indicazione della terna dei subappaltatori.
Ad escludere condoni era stato in mattinata anche il vicepremier Luigi Di Maio, confermando che il testo sarà domani sul tavolo del Consiglio dei ministri.
L’ultima bozza è di 5 articoli, che vanno dalle modifiche al codice dei contratti pubblici, alle norme sulle procedure di affidamento in caso di crisi di impresa.
Ci sono poi semplificazione della disciplina degli interventi strutturali in zone sismiche, la previsione di diversi commissari straordinari per gli interventi infrastrutturali ritenuti “prioritari” e l’istituzione di una Agenzia nazionale per la sicurezza delle dighe.