Brasile, Bolsonaro firma un decreto sul porto d'armi

Brasilia (askanews) - Il presidente brasiliano di estrema destra Bolsonaro ha firmato un decreto che facilita l'acquisto e la detenzione delle armi da fuoco, malgrado i timori che ciò possa aggravare ulteriormente il tasso di criminalità.
La cerimonia è avvenuta al palazzo presidenziale a Brasilia.
L'ordine esecutivo - firmato in diretta televisiva - permetterà ai "cittadini onesti" di ottenere delle armi da fuoco, secondo quanto spiegato dallo stesso Bolsonaro: "Per garantire il diritto alla legittima difesa, come presidente uso quest'arma", ha concluso indicando la penna usata per siglare il decreto.
Il decreto apporta delle modifiche che allenta le misure previste dallo Statuto sul disarmo del 2003, che poneva numerosi paletti amministrativi sulla detenzione di armi.
Il presidente ha affermato di aver preso queste misure in seguito a un referendum del 2005, secondo cui il 64% dei brasiliani rigettò una legge che prevedeva l'interdizione totale della commercializzazione di armi in Brasile.

Leggi tutto l'articolo