Brexit: Corbyn,Gb resti in unione dogane

(ANSA) – LONDRA, 7 FEB – Il leader dell’opposizione laburista britannica, Jeremy Corbyn, è pronto a sostenere un accordo sulla Brexit con la premier Theresa May a patto che comprenda 5 punti fra cui la permanenza di tutto il Regno Unito nell’unione doganale.
Lo si legge in una lettera aperta inviata a May nella quale Corbyn conferma il suo scetticismo sul tentativo della premier di strappare oggi a Bruxelles qualche modifica al backstop sul confine irlandese, giusto per cercare di ricompattare la maggioranza Tory-Dup dopo la pesante bocciatura dell’accordo presentato a Westminster a gennaio.
Un tentativo destinato al flop per Corbyn, che guarda già al dopo.
Aprendo uno spiraglio su un’intesa diversa, per una Brexit soft che comprenda (oltre a un’unione doganale “globale per il Regno Unito”), un parziale “allineamento” al mercato unico, un “allineamento dinamico” all’Ue sui diritti dei lavoratori, la partecipazione britannica ad alcune agenzie e garanzie sul mantenimento del mandato d’arresto Ue.