Brexit: Corbyn, intesa è autolesionismo

(ANSA) – LONDRA, 26 NOV – L’accordo sulla Brexit firmato da Theresa May “è un atto di autolesionismo nazionale”, che “non restituirà il controllo” al Regno Unito, “renderà il Paese meno prospero” e lascia aperte incognite Ulster, Gibilterra e pesca.
Così il leader laburista, Jeremy Corbyn, invocando i Comuni a rigettarlo.
Corbyn sfida May a “preparare un piano B”, dicendo che un’alternativa “sensata” è possibile, con la permanenza nell’unione doganale e “un forte rapporto con il mercato unico”.