Brizzi, Le Iene: 'Ombre su una teste, gli atti ai magistrati'

Nuovi atti che inficerebbero una delle testimonianze raccolte dalla difesa, nel procedimento, ora archiviato, che ha coinvolto il regista Fausto Brizzi per violenza sessuale.
Li avrebbe raccolti la trasmissione Le Iene che ha consegnato nelle mani del giudice Alessandro Arturi un plico con le nuove prove raccolte dalla trasmissione che getterebbero ombre su una teste.
Nel servizio, che andrà in onda domani sera, si fa riferimento alla testimonianza di una ragazza spagnola che ha affermato all’avvocato difensore del regista, Antonio Marino, di avere conosciuto ad Ibiza una delle tre ragazze, tutte aspiranti attrici, che hanno denunciato Brizzi.
Ques’ultima, a detta della ragazza spagnola, le avrebbe confidato che per “avere un po’ di fama in Italia, bastava andare in tv e dire di essere stata molestata da Brizzi durante un provino”.
Secondo quanto sostengono Le Iene l’attrice che ha denunciato Brizzi “nega di conoscere la ragazza al punto da non riconoscerla nel corso di un incontro organizzato dagli autori del servizio”.
Al momento in Procura, in base a quanto si apprende, non sono stati trasmessi esposti o nuovi atti.
“Quando arriveranno li valuteremo”, spiegano gli inquirenti.
Dal canto suo l’avvocato difensore del regista preferisce non commentare.