Brucia la Nuova Zelanda, ci vorranno settimane per spegnere roghi

Wllington, 11 feb.
(askanews) - La Nuova Zelanda brucia.
Sul finire di una estate caldissima, una serie di vasti incendi sta consumando ettari ed ettari di boschi nella regione settentrionale dell'Isola a Sud.
Il fuoco si è propagato su un'area così vasta che secondo i pompieri intervenuti, sono centinaia le squadre al lavoro, ci vorranno settimane per spegnerlo.
Prima di marzo dunque la situazione non tornerà alla normalità.
Una brutta notizie per gli oltre 3mila sfollati che sono stati costretti ad abbandonare l'area, anche il fuoco per fortuna si è diretto poi verso zone disabitate, che abbondano in quetsa parte della Nuova Zelanda.
Anche chi è più lontano dal fronte del fuoco ed è potuto rientrare nella propria abitazione è stato allertato dai pompieri: le possibilità di dover comunque lssciare di nuovo la propria abitazione per una improvvisa recrudescenza del fuoco, è molto alta.
Dalle prime indagini risulta che gli inendi sono stati provocati accidentalmente da attrezzature agricole, ma non si esclude che in seguito alcuni roghi siano stati appiccati appositamente.

Leggi tutto l'articolo