Brutta grana per Di Maio, propone agli Esteri la figlia di un massone della loggia P2

Un personaggio di grande livello, dal curriculum brillante, dai propositi battaglieri: “L’Italia deve tornare a recitare un ruolo di primo piano sugli scenari internazionali”, annuncia. Bene, brava, bis: la ministra degli Esteri “in pectore”, se dovessero vincere i grillini le elezioni di domani, sarà Emanuela Del Re, nata a Roma il 6 dicembre del 1963, esperta a livello nazionale e internazionale di geopolitica e sicurezza, migrazioni e rifugiati, conflitti, questioni religiose e minoranze. E’ lei la prescelta di Luigi Di Maio nella squadra dei “perfetti sconosciuti” presentata due giorni fa. Ma anche lei, purtroppo per Grillo & company; qualche problema di presentabilità politica ce l’ha: è infatti la figlia di un ex iscritto alla loggia massonica della P2, quella di Licio Gelli, per intenderci, quella su cui, negli anni, gli stesso grillini (qui un pezzo a caso, tra i tanti…) si sono scatenati per accusare Silvio Berlusconi.
Ma chi di P2 ferisce, di P2 perisce, grazie a un articolo...

Leggi tutto l'articolo