Bruxelles Diamond League: Stasera tra i big dell’atletica c'è l'azzurra Libania Grenot

Ultima serata dedicata alla grande atletica leggera mondiale che si ritrova stasera in tv, venerdì 9 settembre: in diretta su Fox dalle 22.30 c’è il meeting di Bruxelles valido come ultima tappa della Iaaf Diamond League.
Una vera e propria parata di stelle.
Allo Stadio del Re Baldovino l’azzurra Libania Grenot(Fiamme Gialle) sarà alla prima uscita in Diamond League dopo la doppia finale olimpica di Rio sui 400 metri e con la staffetta 4×400 da record.
La bicampionessa europea, che a Bruxelles ha già gareggiato due volte (5° posto nel 2014 e 7° nel 2013) troverà avversarie del calibro di Shericka Jackson (bronzo sui 400 a Rio), l’altra giamaicana McPherson (leader della Diamond Race), le statunitensi Hastings e Okolo (ori olimpici con la 4×400) e, per la prima volta nella carriera, Caster Semenya, la campionessa olimpica degli 800 metri, che sul giro di pista vanta un rispettabile 50.74 risalente alla scorsa primavera.
Per la vittoria di Diamond Race, la McPherson (31 punti) guida sulla Miller (30) e sulla Hastings (28).
Libania Grenot è settima con 5 punti.
In una mezza dozzina di gare la classifica finale di Diamond Race è tutta da scoprire, alla luce dei verdetti di stasera.
La situazione più fluida è nell’alto maschile, dove i primi quattro, Bondarenko (leader con 29 punti), Kynard, Barshim e Grabarz, sono racchiusi in soli sette punti e si sfidano per il montepremi sulla pedana belga.
Altra grande sfida, ormai un leit-motiv dello sprint femminile, è il nuovo confronto tra Elaine Thompson e DafneSchippers, stavolta sui 100 metri.
La giamaicana guida con 30 punti, l’olandese insegue con 22.
Impresa quasi proibitiva per l’europea.
Due bellissime sfide nel mezzofondo maschile: sei punti dividono Elijah Manangoi da Asbel Kiprop, leader sui 1500 metri.
I colpi di scena cui ha abituato il keniano campione del mondo, non precludono la rimonta del connazionale e il successo in Diamond Race.
Sei punti dividono anche il keniano leader degli 800 metri, Ferguson Rotich, dall’inseguitore più prossimo, il francese Pierre-Ambroise Bosse, mentre per il successo del terzo (Alfred Kipketer con 14 punti) le probabilità sono minime.
Un vero e proprio spareggio per il montepremi (40.000 dollari) è il motivo dominante del lungo uomini, con in gara il cinese Gao Xinglong e l’australiano Lapierre, entrambi a 24 punti, col terzo (il giamaicano Forbes) a 17 punti e ancora in corsa.
Sperano ancora anche Cassandra Tate sui 400 hs, che insegue la britannica EilidhDoyle (30 punti contro [...]

Leggi tutto l'articolo