Bukowski - Niente canzoni d'amore

 
Niente canzoni d'amore 1990 - Da Septuagenarian Stew: stories & poems - Mondadori, pag.221
Può capitare a tutti una nottataccia: hai alle spalle un lavoro faticoso e cretino, in TV non c'è niente, sei solo, e che fai? O vai al solito bar, o ti lasci tentare da annunci che promettono, per telefono oppure a domicilio, sesso sicuro (e a volte nemmeno quello). Se c'è qualcosa di veramente sicuro in queste ultime storie di ordinaria follia è che la vita, di notte o di giorno, appare sempre come una beffarda presa in giro dei nostri desideri. Può succedere che la scommessa sia vincente come che non lo sia: qualcuno può scoprirsi capace di volare, qualcun altro di uccidere; un attore famoso sperimenta l'insensatezza del successo, un barbone si mette per mezz'ora a capo di un'armata di vinti speranzosi... Sempre e comunque in ogni nuova storia di Charles Bukowski ritroviamo quelle squallide realtà legate alla sua figura di bevitore incallito, di frequentatore del mondo delle corse e dei cava...

Leggi tutto l'articolo