Bulgaria-Italia 2-2: l'oriundo Eder salva gli azzurri

Sembrava una povera Italia piegata dalla Bulgaria dopo le polemiche.
Alla fine esce solo un pari, ma poteva andare peggio.
Poi, invece, è arrivato il lampo di Eder: ci pensa l’oriundo, al debutto, a salvare l’imbattibilità di Conte da c.t.
azzurro, trovando la rete del 2-2 a Sofia, nel quinto turno del gruppo H di qualificazione a Euro 2016.
La Croazia dilaga e scappa, ma il gol del sampdoriano (39’ s.t.) mantiene lontanissima dagli azzurri la nazionale di Petev e permette un piccolo allungo anche sulla Norvegia terza, cosa da non disprezzare.
LA CRONACA.
Pronti, via e l'Italia è subito in vantaggio: cross dalla sinistra di Bertolacci e Minev, per paura dell'incombente Zaza, entra male sulla palla e beffa il suo portiere.
Lo svantaggio però ha l'effetto di svegliare la Bulgaria che in pochi minuti ribalta il risultato.
Prima il destro dalla distanza di Popov supera Sirigu e poi Micanski di testa trasforma in gol il cross di Milanov.
In entrambe le circostanze la difesa azzurra ha grosse colpe.
Come quelle che ha Ciro Immobile quando al 20', solo a due passi da Mihaylov, non inquadra la porta con il colpo di testa su bel cross di Verratti.
T'aspetti l'Italia in pressing per il pari e invece è ancora la Bulgaria ...

Leggi tutto l'articolo