Bullismo: la colpa è dei genitori?

I dati emersi in merito al fenomeno del bullismo, secondo l’Istat, sono scoraggianti: oltre il 50% degli studenti tra gli 11 e i 17 anni ha subìto atti offensivi (verbali o fisici) da parte dei compagni. Ancora più sconcertanti sono i dati forniti dall’associazione Telefono Azzurro: l’81% dei genitori minimizza il problema, il 49% dei professori non sa rendere consapevoli i genitori e il 20% presenta difficoltà nel comprendere la gravità del fenomeno.
Dunque, i genitori sono responsabili del bullismo dei figli? A giudicare dai dati di cui sopra, sono in gran parte colpevoli. Ma facciamo una distinzione.
Ai sensi dell’art. 27 della Costituzione, la responsabilità penale è personale. Quindi il minorenne di 14 anni (imputabile per legge solo a partire da quest’età), che sia capace di intendere e di volere, pagherà personalmente per gli atti di bullismo commessi con le pene previste dal codice penale.
E sul piano civile, ossia economico? Qui vengono in ballo i genitori. L’art 2048 del...

Leggi tutto l'articolo