Burocrazia, le spese che non possiamo permetterci.

Nel costo procapite incidono soprattutto gli interessi del debito pubblico Per le spede del personale siamo superati di molto da Regno Unito e dai cugini francesi Studio Cgia, per la burocrazia 5.564 euro L'Italia superata solo dalla Francia La sede del ministero del Tesoro in via XX Settembre ROMA - Tanti costi per servizi speso poco efficaci.
La pubblica amministrazione italiana costa cara agli italiani.
Secondo i dati dell'indagine della Cgia di Mestre che ha messo a confronto i costi delle principali amminstrazioni pubbliche europee, ogni italiano si ritrova a pagare 5.564 euro.
Una cifra inferiore solo a quella dei francesi (5.765 euro pro capite) che però si ritrovano a fare i conti con servizi più efficienti.
In Italia a incidere in particolare è spesa per interessi sul debito pubblico e, in particolare, quella relativa al funzionamento della macchina pubblica (ovvero, l'amministrazione e la gestione).
Dietro Francia e Italia quindi c'è il Regno Unito con 5.182 euro, la Germania con 4.115 e all'ultimo posto, tra i principali paesi dell'Europa dei 15, la Spagna con soli 3.247 euro pro capite.
I dati sono riferiti all'anno di bilancio del 2005 e sono stati elaborati sulla base di cifre Eurostat.
Entrando nella scomposizione della cifra complessiva si nota infatti quanto pesino i costi diversi da quelli delle spese del personale.
"I costi per il funzionamento della macchina pubblica - spiegano dalla Cgia - da noi si attestano sui 1.763 euro pro capite in Francia è pari a 1.389 mentre tutti gli altri paesi sono ben al di sotto di questo importo.
Infine, ma questo non rappresenta certo una novità, paghiamo ben 1.141 euro pro capite di interessi sul debito pubblico contro i 752 della Germania, i 739 della Francia, i 638 del Regno Unito e i 379 della Spagna".
// //]]> Quanto al personale invece, da noi la spesa complessiva raggiunge i 2.660 euro pro capite.
Inferiore in maniera significativa ai valori di spesa sostenuti dall'apparato pubblico del Regno Unito (3.364 euro procapite) o della Francia (3.637 euro).
Per questa voce, valori inferiori a quelli in Italia si registrano in Germania (2.030 euro) e in Spagna (2.104 euro).
Da la repubblica web Sebbene non siamo gl'ultimi nell'area euro, con i critici servizi sociali, alcuni decisamente carenti ed avere questi sprechi burocratici non e' ammissibile, dagli asilo mancanti per tutte le famiglie, alle scuole fatiscienti, in alcune zone del paese attese per esami clinici e operazioni troppo lunghe, un controllo del territorio insufficiente, mi riferisco a [...]

Leggi tutto l'articolo