C'era una volta Happy Days - Ecco cosa fanno oggi i reduci della serie

Gli Anni Settanta in tv erano bei tempi anzi “Happy Days”, per dirla con il titolo della sitcom più famosa dell’epoca, anche se ambientata nei Fifties. L’effetto nostalgia persiste ancora, anche grazie al golden boy americano Richie, secondogenito della famiglia Cunningham attorno alla quale ruotavano le vicende del telefilm. Ron Howard ha ricoperto il ruolo per quasi un decennio ed oggi, acclamato regista Premio Oscar, si trova dietro la macchina da presa del prossimo film della saga di Star Wars, lo spinoff dedicato ad Han Solo.

Le ragazze, però, gli preferivano Fonzie: con motocicletta, giubbotto di pelle, pollice in su e un singolare ‘ufficio’ nel bagno dei maschietti era il vero divo del set. Il suo interprete Henry Winkler calca ancora le scene tv, da Arrested Development a Royal Pains e da Parks and Recreation a New Girl, ma la vera passione resta la saga letteraria per ragazzi con protagonista Hank Zipzer, una specie di suo alter ego che soffre come lui di dislessia.
Anche i...

Leggi tutto l'articolo