C.V. Capo Nord

Viaggio a
Luglio 1983
 
ad essicare, si odono richiami lontani, il colore vivo e variegato delle barche spicca sull'azzurro scuro delle acque.
La gente è cordiale, nei giorni di festa si veste col vestito tradizionale e colorato. Verso nord incontrerete gente con un retino in viso: le zanzare della Lapponia sono grosse, voraci e numerose. Sembra strano davvero trovarle qui! Ogni tanto si trovano delle tende di pastori dove si possono acquistare delle corna di renna, tipico souvenir impossibile da non acquistare.
Dopo Honninvagh l'ultimo traghetto. L'isoladi Capo Nord è l'ultimo percorso del viaggio. La strada è sterrata, ma facilmente percorribile. L'emozione prende il soppravvento e si pigia maggiormante sull'acceleratore. Poi, ad un tratto, eccolo! Capo Nord. Una distesa di camper, qualche tratto di neve, una landa infinita fatta di pietre e di minuscoli fiori, un ristorantino accogliente dove si acquistano cartoline e francobolli con l'annullo speciale, uno strapiombo sul mare che s...

Leggi tutto l'articolo