CEMENTO!

Cemento sui ricordi, sull'ultima realtà, su infinite lacrime che non sanno più di niente ..
solo una colata di cemento, sugli uomini, su questo vasto giro di anime, nella voragine implosa della dannazione, la carne si ravvede ai suoi interessi, primordiali istinti, ma è troppo tardi! Cemento sui vinti, sulle cose, su pensieri che fanno il riassunto spento della persuasione, la moderna clausola che ruba al prossimo nemico, a quelle poche velleità tinte di nero, nella notte che ruba al giorno, nel giorno che si stanca facilemente di tutto ..
Cemento sull'odio, puro e irremovibile! Troppe dita riflettono una potenza indegna, troppa gente si dimostra ingorda, dietro squallori indegni, la rivincita classista del seme maniacale, l'ossessiva ricerca di sangue bruciato, su asfalto troppo soffice e caldo ..
Ancora cemento sulle identità, su queste maschere di piacere, una macabra rivalsa, senza abnegazione, una sola vendetta, senza sentirne il peso, l'angoscia ..
qualcosa che velocemente soffoce e solidifica ..
Cemento!

Leggi tutto l'articolo