CILENTO BASKET AGROPOLI A NAPOLI: LE PAROLE DI PATRON RUGGIERO

Napoli dopo l'ennesima delusione maturata con l'esclusione dell'Azzurro Napoli dallo scorso torneo di serie B di basket maschile, potrebbe riavere ancora una concreta possibilita' di crescita e ritorno nella pallacanestro nazionale.
Gia' da qualche settimana, ci stiamo occupando del piu' che probabile trasferimento del titolo sportivo del Cilento Basket Agropoli, societa' neopromossa in serie B, nel capoluogo partenopeo.
Per fare il punto sullo stato delle cose e capire le reali possibilita' di realizzazione del progetto, oramai giunto alla sua fase finale, abbiamo ascoltato il patron del club cilentano, Ciro Ruggiero, che gentilmente ci ha  rilasciato la seguente dichiarazione: "Sono contento che parliate di trasferimento del titolo e non di vendita: la proprieta' dello stesso infatti rimane del sottoscritto e del club cilentano che lo trasferisce a Napoli.
Sono affascinato da grande appassionato del basket, da questa possibilita' e di giocare in una citta' che ha grande tradizione cestistica e grazie all'interessamento e il sostegno dell'ing.
Boldoni, stiamo realizzando il tutto.
Sono anche contento che si sia riconosciuta la valenza di quanto abbiamo fatto sino ad ora sul territorio agropolese e che gia' da tempo e ancora quando eravamo in serie C, mi era stata prospettata questa possibilta' di trasferimento a Napoli, come ulteriore espansione di un progetto valido per un vasto territorio.Tengo anche a precisare che l'attivita' giovanile rimarra' ad Agropoli, ed avra' una sua ramificazione nel capoluogo partenopeo, con il coinvolgimento di piu' di una realta' locale.
Siamo molto vicini alla definizione del trasferimento con una denominazione legata al territorio, che credo si fara' al 99%: mancano alcuni dettagli, che entro martedi' dovremo definire, insieme al rapporto con il Comune di Napoli, per l'utilizzo del PalaBarbuto, che ha un costo non indifferente.
Le istituzioni e l'assessore ci hanno dato la loro disponibilita', ma bisogna reperire i fondi e su questo stiamo lavorando intensamente.
Per il resto vi aggiornero' a breve, ed entro il 7 luglio, termine ultimo per definire il tutto".

Leggi tutto l'articolo