CIMITERI, IL CENTRO SINISTRA SOLLECITA INTERVENTI

Al Signor Sindaco del Comune di Lipari   Al Presidente del Consiglio Comunale di Lipari     Oggetto:  cimiteri del Comune di Lipari.
    Egregio Signor Sindaco,   i sottoscritti Consiglieri Comunali,   ritenendo che vi sia una carenza di programmazione e pianificazione circa la gestione del Cimitero di Lipari, e più in generale di tutti i cimiteri decentrati presenti nel territorio del Comune di Lipari, che non rispettano le effettive esigenze della comunità; constatato che la situazione dell'area più antica del Cimitero di Lipari presenta evidenti segni di deterioramento di anno in anno sia sotto il profilo del mantenimento dell'identità culturale, sia sotto quello del mantenimento dell'intrinseco valore storico, ragione per la quale temiamo fortemente che in un breve lasso di tempo poco o nulla resti a testimoniare i trascorsi storici della Città; constatato che molteplici tipi di sepolture sono variamente connesse alla storia della Città e rappresentano differenti stili architettonici consoni alle diverse epoche nelle quali sono state realizzate; preso atto che non esiste un progetto di salvaguardia dell'area antica del Cimitero quale monumento storico e artistico di particolare importanza per la città e per tutto il territorio; considerata la necessità di tutelare in maniera adeguata il ricco patrimonio storico, monumentale e demografico costituito dalla parte antica del Cimitero di Lipari; rammentando a Codesta Amministrazione che “ogni Comune nel cui territorio trovasi un cimitero deve dotarsi di un piano cimiteriale nel rispetto delle disposizioni di cui ai capi IX e X del D.P.R.10 settembre 1990, n.
285”; ricordando infine che le interrogazioni possono avere anche carattere ispettivo per accertare la legittimità e la correttezza dell'operato dell'Amministrazione;   con la presente intendono interrogare la S.V ., quale legale rappresentante dell'Ente, per conoscere:     1) se il Comune di Lipari sia stato dotato di una “pianificazione cimiteriale” aggiornata, che comprenda: a) la rappresentazione dello stato di fatto quale base di partenza per la valutazione di piano; b) la considerazione della totalità dei cimiteri del Comune, rispetto all’osservanza del fabbisogno legale degli spazi destinati alla inumazione in campo comune; c) la relazione tecnico-sanitaria del luogo con particolare attenzione alla situazione dell’orografia e della natura fisico-chimica del terreno, la profondità e la direzione della falda idrica; d) una planimetria in scala adeguata al territorio del singolo [...]

Leggi tutto l'articolo