CINA, IL BUSINESS DEI"RIFUGIATI" DELLO SMOG CHE SPAZZA VIA VILLAGGI E AMBIENTI NATURALI

Prendere un treno, un aereo,una nave e andarsene, via, lontano dalla grande città.
La nuova Classe media Cinese è satura degli ambienti malsani delle megalopoli e cerca in luoghi ancora poco toccati dallo sviluppo urbano una boccata d'aria fresca, mentre l'aria delle città d'inverno si colora di grigio-smog.
Alcune località del sud della Cina, come Jinghong, nello Yunnan, al confine con Laos e Myanmar, con la sua natura ricca, il clima tropicale, e l'aria pulita, o Hainan, un'isola nel Mar della Cina Meridionale, sono oggi tra il luoghi preferiti per questi "rifugiati" dello smog.
Ma l'arrivo di un numero sempre maggiore di persone sta mettendo sotto pressione quegli ambienti naturali incontaminati, ed ha attirato imprenditori immobiliari e palazzinari.
Oggi lo skyline di Jinghong è cambiata.
Negli ultimi mesi sono spuntati nuovi complessi residenziali e commerciali.
E per fare spazio, in alcuni casi, sono stati demoliti interi villaggi dell'etnia Dai, una minoranza del sud dell...

Leggi tutto l'articolo