CLARA racconto (961) di Dino Secondo Barili

Intrigo … … a Pavia (Queste storie, anche se raccontate come vere, sono  frutto di fantasia.
Pertanto non hanno nulla a che vedere con persone o fatti realmente avvenuti) 961 Clara e il Gran Ballo in Maschera Da sempre i papà stravedono per le figlie e le mamme per i figli maschi.
Inoltre, i papà fanno qualsiasi cosa pur di dare un futuro felice alle loro figlie.
Spesso puntano a dei buoni matrimoni … ma le figlie, da quell’orecchio, non ci sentono affatto e decidono di testa loro cosa fare della loro vita.
Anzi, a volte, fanno esattamente il contrario di ciò che suggerisce il genitore.
Ovvio, che poi, la vita insegna molte cose e a quarant’anni (le figlie) si fanno molte riflessioni.
Un anno fa, è stato così anche per la Dott.
Clara, single, bellissima.
Non aveva importanza che a quarant’anni, Clara, avesse raggiunto la Laurea a pieni voti … un bel posto di Dirigente di una Agenzia Commerciale nel milanese … Scontenta era … e scontenta rimaneva.
Per esempio.
Per il padre di Clara, la figlia, dopo la Laurea avrebbe dovuto sposare il figlio di uno dei più ricchi possidenti del territorio (che l’aveva cercata).
Avrebbe avuto una famiglia e dei figli.
Immaginarsi se Clara era disposta ad una simile soluzione.
Neanche per idea! Era un’ipotesi neppure da prendere in considerazione (secondo lei).
Ora, però, a quarant’anni suonati, Clara ci pensava … ed aveva dei dubbi.
E se, allora, avesse scelto una simile proposta? E’ vero che, nella vita ci sono sempre i pro e i contro, ma adesso che era Dirigente di Agenzia Commerciale cosa aveva raggiunto? Aveva una vita frenetica.
A volte non era libera neppure la domenica.
Un continuo correre per non arrivare mai in tempo.
Sempre pronta a scattare come una molla per “accontentare il Grande Capo” … e senza un Amore.
L’Amore è una delle cose per le quali è bello vivere.
E’ vero che, allora, Clara non amava Franco … il figlio del maggior possidente del territorio … ma (come dicevano i vecchi) “l’appetito vien mangiando” … e l’amore viene strada facendo (forse).
Risultato.
A quarant’anni la Dott.
Clara … alta, bionda, occhi azzurri e gambe da fine del mondo era … single.
E questo la rendeva elettrica.
Un anno fa, ne parlò con la sua coetanea, amica e Collega Dott.
Federica.
“Federica, a volte penso di aver sbagliato tutto nella vita.
A venticinque anni ho avuto la possibilità di sposarmi … e non l’ho fatto.
Ora, non so se, dichiararmi pentita o consolarmi con la scusa che “il Destino non ha voluto”.
Fatto sta che  [...]

Leggi tutto l'articolo