COCA E COCAINA

La cocaina fu inserita per la prima volta nell'elenco delle sostanze stupefacenti alla conferenza dell'Asia del 1912 insieme alla morfina e derivati dall'India.
Diversamente dalla morfina e derivati, la cocaina provoca una dipendenza psichica ma non fisica: la cocaina determina tolleranza e ciò fa sì che l'uso continuato porti l'intuito ad assolverne in quantità notevoli.
Se si cerca di di pensare il cocainomane bruscamente, non si avranno particolari problemi dal punto di vista fisico ma il paziente soffre di grave depressione e per molte settimane persistano idee malinconiche.
È soprattutto questo intenso malessere che porta il cocainomane alla ricerca della sostanza.
La cocaina è uno degli stimolanti il cui uso tra i più antichi: le foglie secche polverizzate vengono da secoli usati dagli indios dal sud America (specialmente in Bolivia) per far crescere la resistenza alla fatica, mescolate ad una piccola quantità di materia i formati di calce o cenere di diverse piante o di ossa.
Questi boli sono tenuti continuamente in bocca e masticati lentamente in modo da ricavarne i principi attivi e dissolversi nella selva di senso illusorio di benessere che questa sostanza procura rende possibile indios di sopportare le penose condizioni di vita sull'altopiano andino: fatica, fame, sete, aria rarefatta sono così affrontate da centinaia di anni da questi mesi misere popolazioni.
Quando gli spagnoli sottomisero gli Incas nella 16º secolo trovarono che l'80% degli indios masticava abitualmente la coca; l'usanza non è cambiata.
Questo vero proprio coca gli comunismo un Dini con è un danno per le popolazioni un vantaggio per chi ricorre.
Un indio provvisto della sua razione di coca da masticare e capace infatti di lavorare per giorni le miniere di rame o di camminare trasportando un grosso peso senza quasi mai mangiare un epos perché le piccole dosi di cocaina che ingerisce lo aiuta a mantenere elevati livelli di pressione su e lo si difendono dai morsi della fame.
La pericolosità della cocaina per gli individui di queste popolazioni proprie legate a queste caratteristiche: l'invecchiamento precoce morte del hanno la loro origine le difficili condizioni di questa gente e il modo in cui la coca porta loro un illusorio sollievo a una importanza decisiva sulla stabilizzazione di tali condizioni.
Ben consapevole in nessuno dei governi di questi paesi nemmeno a 150 all'Onu raccomandò la graduale soppressione della masticazione della ma i governanti della Bolivia subito rifiutarono la raccomandazione, dicendo che essi ne [...]

Leggi tutto l'articolo