COM'E' FATTO DENTRO UN CAMPER ?

2.
COM'E' FATTO DENTRO UN CAMPER                           In termini semplici, un allestitore di camper compra gli autocarri di serie, acquistando però la sola cabina e pianale, nel caso di un veicolo a trazione posteriore, la sola cabina ed asse posteriore nel caso di un veicolo a trazione anteriore; poi si sbizzarrisce con le forme, i materiali, i colori e quant'altro ma tuttavia, a meno di tentativi lodevoli di ricercare soluzioni innovative ed all'avanguardia, le soluzioni abitative sono spesso le seguenti:   Dinette centrale, contrapposta alla cucina; bagno ed armadio centrali, due letti a castello in fondo   Doppia dinette incrociata o dinette singola, letti a castello laterali, paralleli all'asse del veicolo, armadio e bagno in fondo, cucina avanti   Matrimoniale in fondo, bagno ed armadio centrali, dinette contrapposta alla cucina   Cucina e bagno in fondo, dinette e divano anteriori               Esistono  molte varianti a questi schemi principali, che rimangono validi per tutti i tipi di mezzi.
Va notato come la mansarda aggiunga quel quid  in più costituito da un letto matrimoniale  sempre pronto e fruibile.
Le soluzioni 2 e 3 sono quelle più utilizzate attualmente perchè permettono di realizzare capienti garages, che tuttavia possono sopportare un carico limitato; offrono per contro uno spazio fruibile all'interno veramente scarso.
              La cosa più comune che si sente richiedere è "un bagno grande, spazioso".
Domandiamoci se questo valga davvero la pena.
Quanto tempo passiamo mediamente al bagno, ogni giorno? Certo è che bagni realizzati in spazi davvero risicati rendono la vita un po' difficile.
L'ideale è di non fossilizzarsi nella ricerca di un bagno grande, pur essendo legittima la ricerca di un bagno fruibile senza sforzo; ma occupiamoci anche del resto del camper.
Quello che spesso si sottovaluta è il fatto che gli spazi sono quelli che sono; ad un armadio, un bagno un letto di grandi dimensioni corrisponde un minor spazio per il resto delle cose.
La cucina poi deve essere valutata con attenzione.
Deve avere uno spazio a lato di essa, per piccolo che sia, dove poter appoggiare le cose, altrimenti vi troverete a dover utilizzare la dinette, e non è una grande comodità.
Anche chi ha bambini valuti la posizione della cucina che dovrà essere possibilmente lontana dalla tavola, onde non rischiare che i piccoli, con la loro naturale esuberanza, vadano incontro a pericoli               La posizione della porta di ingresso non [...]

Leggi tutto l'articolo