COME è ANDATA LA CORRIDA

Eccomi qui bestiacce, reduce da una corrida lunga e faticosa e da una giornata veramente ricca di problemi non male...Bhè la corrida...Che dire, è sempre una soddisfazione vedere un possente toro cadere sotto la mia spada, vedere la paura nei suoi occhi e allo stesso tempo il rispetto...E' meraviglioso toreare, sapere che lì, appena dietro quelle corna c'è la morte che mi guarda e mi sorride...Bellissimo, guardare l'eleganza e la forza di questi maestosi tori dal pelo nero affrontarmi con spavalderia prima e piegarsi alla mia volontà con umile rispetto dopo...Tutto questo ovviamente quando sono nell'arena con un toro...MA QUANDO COMBATTI CON UNA VACCA CHE HA TUTTA LA FACCIA DI AVERE UN QI PARI A QUELLO DELLA MUCCA CAROLINA DEI FUMETTI...QUANDO DAVANTI A TE TI SI PONE UN ANIMALE CHE PRIMA ANCORA DI VEDERTI, QUANDO CON LA CODA DELL'OCCHIO SCORGE LA TUA OMBRA SI BUTTA A TERRA E COMINCIA A ROTOLARSI FINGENDO L'AGONIA DELLA MORTE...CHE COSA FAI??? CHE SODDISFAZIONE PUOI PROVARE...Entro nella stanza, lei mi vede con la coda dell'occhio o con il 3° occhio non so e cambia discorso repentinamente io: "No continua pure con il tuo discorso...non ti curar di me ma guarda e passa..."lei "cosa hai detto???" io "niente è come butta re caviale ai maiali..."lei "io ogni tanto non ti capisco "io "ogni tanto???" lei "sei di cattivo umore maestà? "io " sono sempre di pessimo umore da quando so che esistono persone come te Fede...e se fossi maestà ti farei mozzare lo capo al collo..." "Che dici?"io: "Capisco che ti sfugga Dante ma che non arrivi neanche a De Andrè..."lei "comunque che cosa vuol dire persone come te..."io " persone che hanno vite talmente vuote e inutili da non avere nulla di cui parlare, persone le cui vite sono talmente grigie che per accorgersi di essere vive devono raccontare le vite degli altri, persone che non hanno rispetto per niente, neanche per la loro stessa dignità...persone infime come lombrichi che strisciano nei pensieri e nei sentimenti degli altri tentando di lasciare una traccia pesante del loro passaggio senza rendersi conto che ciò che rimane di loro è solo un insopportabile puzzo di invidia..."lei "va bè oggi ti sei svegliata con la luna storta, ne parliamo un altro giorno perchè non ho capito niente..."Vi giuro che mi sarei infilata la spada dritta nel petto per tutto quel fiato sprecato.
A domani bestie...e Pura vida

Leggi tutto l'articolo