COMUNITA' PAOLO VI: GIUBILEO AMMALATI, CARNEVALE E QUARESIMA

11 febbraio: celebrazione con gli ammalati - Santuario di Dugnano   Da Alberto Manzoni ricevo il seguente comunicato stampa per conto della Comunità psatorale Beato Paolo VI (Dugnano, Incirano, Calderara): COMUNICATO STAMPA di GIOVEDÍ 11 FEBBRAIO 2016 Celebrato il Giubileo degli ammalati in santuario Il Carnevale negli oratori per piccoli e grandi In Quaresima “Parole di casa”, incontri culturali, pellegrinaggio giubilare a piedi e altre proposte Paderno Dugnano, 11 febbraio 2016 1 - Oggi, festa liturgica della Madonna di Lourdes e Giornata mondiale del malato, nel santuario dell’Annunciazione di via Piaggio a Dugnano alle ore 15.30 si è svolta una celebrazione eucaristica – con indulgenza giubilare – dedicata agli ammalati, cui hanno preso parte alcune centinaia di persone.
La Messa è stata presieduta dal parroco e responsabile della comunità pastorale, don Luca Andreini; hanno concelebrato i due vicari della comunità, don Agostino Brambilla e don Luca Parolari, e un vicario della comunità pastorale “Santa Maria Nascente e Sacra Famiglia”, don Giuliano Alberti, assistiti nel rito dal diacono permanente don Andrea Spinelli.
È stato anche amministrato il sacramento dell’Unzione degli infermi a qualche decina di malati ed anziani che lo avevano chiesto.
La celebrazione è stata animata nei canti da alcuni volontari e per altri aspetti da sorelle e barellieri del gruppo di Paderno Dugnano dell’Unitalsi (Unione nazionale italiana trasporto ammalati a Lourdes e santuari internazionali).
Erano presenti anche ospiti della casa di riposo “Ricovero Uboldi”, accompagnati dalle suore Antoniane e da volontari, oltre a persone sofferenti o disabili insieme con i propri familiari o amici.
«Papa Francesco ha spesso parlato della carezza come segno di affetto e vicinanza a chi è solo o nel dolore – ha detto don Andreini nell’omelia –.
Questo gesto può sembrare di poco conto, eppure anche santa Bernadette si sarà sentita accarezzata da quella “bianca Signora”, che poi si rivelò come l’Immacolata Concezione, Maria Santissima.
Tutti noi riceviamo la carezza di Dio in questo anno della misericordia, e comunque ogni volta che ci accostiamo ai sacramenti, come la Confessione e, pensando al rito odierno, l’Unzione degli infermi; ed infatti oggi in particolare siamo vicini a coloro che soffrono».
Ai partecipanti è stata donata, all’uscita di chiesa, un’immaginetta ricordo.
2 - Come è noto, secondo il Rito ambrosiano la Quaresima incomincia domenica prossima, mentre nel resto del mondo è [...]

Leggi tutto l'articolo