CON!Il nuovo governo Conte.Spazi di governabilità superiori

Il nuovo governo Conte che, forse, a giorni nascerà non è così innaturale e nemmeno così folle. Non lo è né dal punto di vista delle regole di politica costituzionale né da quello del merito politico. Le prime non impongono di governare solo con i propri compagni di lista o coalizione. Quelle, casomai, sono le regole elettorali, e l’attuale legge, per la sua vocazione proporzionale, si presta proprio ad alleanze da “Prima Repubblica” (dove partiti con piattaforme programmatiche e basi elettorali lontane sono in grado di coalizzarsi o su progetti comuni o su ragioni di scambio politico).
Tuttavia, lo stridore suscitato dai modi di risoluzione di questa crisi non è infondato. In primo luogo, non va sottaciuto il paradosso di una forza politica che ha basato il suo successo sul Vaffa contro i vecchi partiti e che si è trovata, in tempi record di poco più di un anno, a stringere consecutivamente alleanze proprio con i due più vecchi partiti politici del paese. Una gran delusione per i s...

Leggi tutto l'articolo