CONGRESSO PROVINCIALE

  IL PARTITO SOCIALISTA HA UN NUOVO SEGRETARIO PROVINCIALE ANDREA FOLLINI   “So di aver di fronte un compito difficile – ha affermato Andrea Follini, 40 anni, Presidente del Consiglio Comunale di Marcon nel suo intervento dopo l’elezione – ma sono conscio che nel partito ci sono tante risorse e disponibilità e cercherò di coinvolgerle tutte per affermare i nostri valori socialisti”.
All'unanimità dei presenti in sala è stato nominato il nuovo segretario provvinciale Andrea Follini a giorni verranno inseriti i nominativi dei membri del dirrettivo.
Di seguito trovate il testo del contributo portato dai giovani socialisti che hanno sostenuto sin dall'inizio la candidatura di uno di loro: Nuova generazione Il documento che presentiamo persegue la finalità di costituire un punto d’incontro tra le tre mozioni presentate ai vari congressi territoriali fin qui svolti.
Vuol essere uno strumento di riflessione e di rinnovamento di idee, metodi e politica, un documento trasversale che persegue lo scopo di tracciare una strategia condivisa per il futuro del PS a Venezia come in Provincia, nel Veneto come nel Nord-Est.
I risultati elettorali delle elezioni politiche 2008 hanno indubbiamente chiuso una fase importante della storia del nostro Paese, ma purtroppo senza riaprirne un'altra.
Oggi infatti in Parlamento nessun seggio sarà occupato da forze di ispirazione socialdemocratica e ne da forze di ispirazione marxista.
L’opposizione del Partito Democratico è un'ombra che ricalca alla perfezione i contorni del Governo Berlusconi, Bersani è l’ombra di Sacconi e purtroppo tale ne rimane.
Un'assenza politica di un Partito che non c'è, dove anche il Segretario inizia ad avere paura della sua stessa ombra, le critiche di Prodi, D'Alema e Parisi denunciano lo stallo di un Ulivo mancato e di un percorso intrapreso male.
Mentre l’Italia affonda fra crisi economiche dovute ad un sistema “sclerato” e non più capace di rispondere alle necessità della Società, assistiamo ad un tracollo “troppo simile” ai primi anni del secolo scorso, quando una Sinistra lassista non ha saputo rispondere con immediatezza alle necessità del cittadino.
Con il Congresso nazionale del 4, 5 e 6 Luglio, si concluderà il processo Costituente del Partito e finalmente avremo una casa.
Le tappe congressuali disputate a tutti i livelli hanno visto il confrontarsi di mozioni distinte, tutte valide quanto nei contenuti e tanto nelle proposte.
Le tappe congressuali devono divenire perciò, occasione di serio confronto tra gli iscritti in [...]

Leggi tutto l'articolo