CONTRATTO DI LOCAZIONE IMMOBILE DI NATURA TRANSITORIA

CONTRATTO DI LOCAZIONE DI IMMOBILE PER ESIGENZE DI NATURA TRANSITORIA L'anno _________ nel giorno ________  del mese di ______________ il Signor: - ______________________, nato  a ____________ il  e residente______________Via_____________ C.F.
_______________________ (di seguito denominata parte locatrice) CONCEDE IN LOCAZIONE: al Signor ______________, nato il________________, residente in ___________________, C.F.  _________________ (di seguito de nominata parte conduttrice) che accetta per sé e suoi aventi causa;                                                                            CONVENGONO QUANTO SEGUE: 1) Il Sig.
_________________concede in locazione temporanea al Signor ______________che accetta, l'appartamento sito in ________________Via _______________ n.
________ piano terra, interno___, composta da n.
___ vani, oltre cucina e servizi, dotata dei seguenti elementi accessori: piccolo resede ammobiliato come da elenco sottoscritto dai contraenti, allegato al presente contratto di cui forma integrante 2)  Stante tale transitoria necessità di abitare a _______________da parte del conduttore, la locazione avrà per patto espresso durata dal ______________a _______________ , non prorogabile per alcun motivo o causa, anche se sopravvenuta ed imprevedibile.
Data la natura transitoria della locazione, il presente contratto cesserà alla scadenza intendendosi sin d'ora disdetto per tale data.
Il conduttore può recedere in qualsiasi momento dal contratto previo preavviso da recapitarsi a mezzo lettera raccomandata A.R.
al locatore almeno 15 giorni prima.
3) Quale corrispettivo per la locazione, il conduttore si obbliga a corrispondere la somma di € ________(______________/00)  in rate mensili anticipate da versarsi entro il giorno 01 di ciascun mese al locatore presso il suo domicilio Il mancato versamento anche di una sola rata nel termine massimo previsto dalla norma vigente in materia, rappresenta, per patto espresso, grave inadempimento dei patti contrattuali e comporterà l'immediata risoluzione del contratto senza necessità di messa in mora, con ogni conseguenza di legge.
Il conduttore non potrà far valere alcuna eccezione od azione se non dopo il pagamento delle rate scadute.
4) Oltre al puntuale pagamento del canone di locazione, il conduttore sarà tenuto a pagare l'importo dei consumi di acqua e la tassa smaltimento rifiuti, risultanti dalle rispettive bollette intestate al locatore, oltre alle spese per la pulizia [...]

Leggi tutto l'articolo