CONTROLLO VIGNETI, ASSESSORE MANZATO

“Hanno prevalso intelligenza e buonsenso, semplicemente, rispetto a liberalizzazioni dal sapore ideologico che avrebbero potuto compromettere la qualità e il ruolo dell’enologia europea e italiana”.
E’ il commento dell’assessore all’agricoltura del Veneto Franco Manzato alla notizia data dal ministro delle politiche agricole Mario Catania da Nicosia, dove sono riuniti i ministri agricoli europei, secondo il quale anche dopo il 2015 ci sarà in Europa un regime di controllo sulle superfici piantate a vigneti”.“La paventata liberalizzazione nell’impianto dei vigneti, in un continente che ha già storicamente verificato quali sono i territori e i vitigni vocati dimostrando ampia capacità di innovazione, avrebbe costituito non un motivo di sana concorrenza ma una turbativa di mercato in un settore da tempo in difficile equilibrio a livello mondiale, compromettendo le potenzialità dei produttori europei.
Ciò è tanto più valido per una regione come il Veneto – ha concluso l’assessore – prima produttrice d’Italia di vino e di vini di qualità e prima esportatrice del Paese in termini di quantità e valore”.

Leggi tutto l'articolo