CORONA IN CARCERE NON SI DÀ PACE: "NON RIESCE A CAPIRE L'ACCUSA"

È «abbattuto e preoccupato» e non riesce «a capire l'accusa» di intestazione fittizia di beni Fabrizio Corona, l'ex fotografo dei vip in carcere a San Vittore dal 10 ottobre scorso, stando a quanto riferito dal suo avvocato, il legale Ivano Chiesa, che anche stamani lo ha incontrato.
Oggi il Tribunale del Riesame ha respinto l'istanza di scarcerazione della difesa, che aveva già cercato, senza esito, di ottenere la revoca dell'ordinanza cautelare dal gip.
Il legale, che ha annunciato che presenterà ricorso in Cassazione contro la decisione del Riesame, si è detto «sconcertato dal fatto di avere appreso la notizia del rigetto dell'istanza dalla stampa, prima che dalle vie ufficiali».
E ha ribadito: «Non posso che prendere atto di questo atteggiamento di forza della giustizia nei confronti di Corona».
Secondo Chiesa, l'ex paparazzo «non è il pericolo pubblico numero uno per l'Italia», ma quando «si parla di Corona la giustizia mostra sempre i muscoli».

Leggi tutto l'articolo