COSTITUZIONE ANTICOSTITUZIONALE

Se qualcuno avesse la tentazione di saperne di più sul reato di falso, leggendo il codice si sentirebbe girare la testa: tante sono le precisazioni e le articolazioni di quel testo. A questo punto gli incompetenti ricorrono ad un parola che dovrebbe spiegare tutto: “cavilli”. E spiega soltanto quanto sono digiuni di diritto.
È vero che una norma estremamente particolareggiata si presta a scappatoie, distorsioni e cattive interpretazioni; non per nulla i romani dicevano che il sommo della giustizia si trasforma in ingiustizia. Ma è forse meglio una norma generale, per poi lasciarne l’interpretazione al magistrato? Sicuramente no. Perché ci affideremmo all’arbitrio di un singolo.
La Common Law viene compresa dai nostri studenti come un sistema in cui non ci sono codici ma impera la tradizione, e dunque la libera interpretazione. In realtà le cose non stanno così. Noi ci riferiamo ad un articolo di legge, loro a un caso che a suo tempo ha portato alla giurisprudenza consolidata. La diffe...

Leggi tutto l'articolo