CREDICI.Vitalizi, tutte le bugie che i politici hanno detto per non toccarli a nessuno

 Tutti, purtroppo, non ci stanno...Poi diranno che soffiamo sul vento dell’antipolitica, che siamo profeti di demagogia, ma intanto proviamo a mettere in fila, una per una, tutte le bugie che il nostro ceto politico ha detto a proposito di uno degli sprechi più odiosi del Paese: i vitalizi.
La prima bugia riguarda una presunta esiguità delle cifre in ballo, una balla smascherata dai calcoli più che attendibili dell’Inps: basterebbe una sforbiciata agli attuali vitalizi di parlamentari e consiglieri regionali per risparmiare 150 milioni di euro l’anno.
Vi sembrano pochi?Seconda bugia: il vitalizio non è un privilegio, ma il frutto di contributi versati nel corso dell’attività svolta come eletto nelle istituzioni.
Falso.
Tanto è vero che il Parlamento si continua a rifiutare di rendere pubbliche tutte le cifre dei versamenti versati dai singoli deputati e senatori, e lo stesso rifiuto arriva dai vari consigli regionali, dove intanto è stato perfino rimesso in discussione il t...

Leggi tutto l'articolo