CRONOLOGIA DEI PRIMI ANNI DI CHAARIA

Sin dal 1983 si cominciò a sentire la necessità di una casa di formazione per i Fratelli che fosse più confacente alle necessità della loro crescita spirituale.
Si cercava una casa in cui i giovani potessero essere seguiti sia nel servizio al povero, sia negli insegnamenti spirituali, senza interferire o creare problemi ai programmi formativi delle altre 2 Congregazioni Cottolenghine.
Si cercò indicazioni dal Vescovo di Meru, il quale offrì ai fratelli un terreno nella erigenda parrocchia di Chaaria, un piccolo mercato situato a circa 20 Km da Meru.
La zona era semiarida e popolata da un esiguo numero di famiglie, per lo più dedite ad attività agricole per l’esclusivo sostentamento familiare.
A Chaaria già esisteva una chiesetta, che però non era parrocchia, bensì succursale di una parrocchia alquanto lontana.
Esistevano anche i locali di un piccolo dispensario costruito con le offerte della gente, dispensario che comunque non era mai stato attivato.
Nell’erigendo Centro di Chaaria i Fratelli ed i formandi si sarebbero trasferiti gradualmente.Fr.
Lodovico fu incaricato della pianificazione e costruzione della nuova comunità e dell’edificazione di un Centro per Buoni Figli.
Per un certo tempo egli seguì i lavori continuando a risiedere a Tuuru, e viaggiando ogni giorno per raggiungere Chaaria.
Con lui collaboravano i giovani Fratelli Fr.
Paul Mbae e Fr.
Dominic Nturibi, i quali aiutavano nel dissodamento del terreno e nell’attivazione dei primi servizi sanitari per la popolazione.
Dopo qualche mese si rese necessario iniziare con una comunità residente a Chaaria: Fr.
Lodovico si trasferì in alcuni locali del preesistente dispensario, il 1° agosto 1984.
Nel frattempo, in Febbraio 1984 Fr.
Giovanni Bosco veniva accompagnato a Tuuru dal nuovo Superiore Generale Fr.
Matteo Frezzato, con l’incarico di responsabile dei candidati Fratelli.
Il dispensario di Tuuru, per il passato gestito da Fr.
Lodovico, venne affidato alle Suore Cottolenghine.
La costruzione del Cottolengo Centre di Chaaria proseguì velocemente, e nel giugno 1985 il primo gruppo di candidati Fratelli venne accolto nella nuova casa di formazione.
In luglio vennero accolti i primi 7 buoni figli, tutti provenienti da Tuuru.
Si trattava di giovanotti ormai adulti, e diventati troppo pesanti per l’assistenza delle sole suore.
Nel frattempo Fr.
Lodovico attivò il servizio sanitario nel dispensario: la lunga schiera di pazienti che lo assediava dall’alba al tramonto sulle colline di Tuuru, si ricompose in poche settimane  nell’assolato [...]

Leggi tutto l'articolo