Caffè Arabo

Il rito del caffè trova ampio consenso anche nei Paesi mediorientali ed assume il forte valore simbolico della convivialità e dell’accoglienza.
Tipico, nella cultura araba, il senso dell’ospitalità: condividere tè, caffè o qualsiasi altro tipo di alimento, è parte integrante dello stile di vita quotidiano.
Il caffè arabo è molto diverso da quello italiano e spesso viene confuso con quello turco. Anche se il procedimento risulta abbastanza simile, il Gahwa si distingue per l’aggiunta di spezie: è aromatizzato con zafferano, cardamomo e chiodi di garofano. L’aroma che si propaga è inconfondibile e immediatamente il pensiero spazia verso orizzonti lontani.
Il Gahwa, o Qahwa, si prepara utilizzando la Dallah, tipica caffettiera alta e sinuosa, con uno speciale becco lungo e ricurvo. Si serve in piccole tazze senza manico, a forma di ditale, chiamate finjal. La cura nella scelta degli ingredienti è fondamentale, tanto quanto il tempo da dedicarvi. Nella preparazione del caffè arabo non si d...

Leggi tutto l'articolo