Cagliari, convince il moderno Rigoletto

(ANSA) – CAGLIARI, 15 DIC – L’amore del buffone Rigoletto per la bella figlia Gilda.
E i capricci del duca di Mantova che muovono quasi inconsapevolmente la trama e scatenano rapimenti e delitti.
Dalla leggerezza della celeberrima aria ‘La donna è mobile’, al pianto disperato di un padre che torna a casa e non trova più la persona che ama più di ogni altra cosa, uno dei momenti più commoventi e apprezzati in sala.
La prima del Rigoletto a Cagliari con il nuovo allestimento del Teatro Lirico ha fatto breccia tra il pubblico e ha scatenato gli applausi degli appassionati.
Chiudendo così una serata cominciata in salita: a causa di un’agitazione sindacale alcune parti della prima scena sono state rimaneggiate.
Anche se comunque, pur in versione riveduta e corretta, l’avvio è stato di grande impatto.
Con la rappresentazione della festa nel Palazzo ducale come una vera e propria orgia con tanto di figuranti a seno nudo.
Gli spettatori delle prossime recite potranno apprezzare anche le scene proiettate sulle pareti