Calderoli: tolleranza zero verso gli irregolari. La sinistra faccia mea culpa

Ora tolleranza zero verso gli irregolari.
Questa è la pesante eredità della politica delle porte aperte a tutti della Sinistra.
Bersani faccia il mea culpa”.
Lo ha detto il ministro Calderoli commentando gli scontri fra immigrati a Milano.
 “I gravi incidenti tra immigrati avvenuti ieri sera a Milano rappresentano una risposta nei confronti di chi si ostina a ritenere che l’integrazione possa avvenire per legge o per decreto.Quanto successo ieri sera conferma che stiamo pagando una ideologia sbagliata del passato e anche gli sbagli odierni di qualcuno che pensa che l’integrazione possa realizzarsi attraverso delle modifiche numeriche” ha detto il titolare della Semplificazione normativa.
“Questa è la pesante eredità che paghiamo per la sbagliata politica della sinistra, la politica delle porte aperte per tutti, pertanto Bersani deve stare zitto e fare mea culpa” ha aggiunto il ministro.
 “La Lega – ha precisato Calderoli – da sempre sostiene che in materia di immigrazione la quantità e la qualità ed il loro controllo, sono essenziali.
Gli incidenti di Milano sono un segnale del rischio di possibili nuove banlieu come successo in Francia e tutto questo proprio mentre la Francia sta metendo n campo proposte rigide per il controllo dell’immigrazione, dimostrando come sia giusta la linea portata avanti dal nostro Governo”.
 “Questo governo – ha concluso – è riuscito a impedire gli ingressi e le partenze verso il nostro Paese di irregolari, ora dovremo occuparci di tutti gli irregolari che, grazie al Pd e a Bersani, sono purtroppo già presenti sul nostro territorio e verso di loro ci dovrà essere una politica di tolleranza zero”.
(da BergamoSera, 15-02-2010)

Leggi tutto l'articolo