Calma mentale, fiaba buddista sulla pazienza

Abbiamo la brutta abitudine di pretendere tutto subito, all’istante.
Cerchiamo di fare ogni cosa immediatamente.
Preferiamo cambiare scelta, piuttosto che avere pazienza.
E tendiamo più ad arrenderci che a lottare, soprattutto se i frutti che desideriamo hanno bisogno di tempo per maturare.
Così facendo, allontaniamo da noi la base della saggezza e della sensatezza, che è la calma mentale.Buddha e i suoi discepoli decisero di intraprendere un viaggio durante il quale avrebbero attraversato vari territori e città.
Un giorno, quando il sole brillava in tutto il suo splendore, videro un lago molto lontano e decisero di fermarsi per dissetarsi.
Poi, Buddha si rivolse al suo discepolo più giovane e più impaziente, dicendogli: “Ho sete.
Puoi portarmi dell’acqua da quel lago?”.
Il discepolo camminò fino al lago, ma quando vi arrivò notò che un carro trainato da buoi era appena passato e l’acqua, piano piano, divenne torbida.
Alla luce di questa nuova situazione, il discepolo pensò: “No...

Leggi tutto l'articolo