Caltanissetta, firmato l'accordo integrativo per gli addetti alla vigilanza

Contratti Provinciali 22 gennaio, ore 15:39 Caltanissetta, firmato l'accordo integrativo per gli addetti alla vigilanza privata Palermo - (Adnkronos) - Per la prima volta in Italia.
A siglarlo presso la Prefettura sono stati sindacati, associazioni di categoria e imprese del settore Palermo, 22 gen.
- (Adnkronos) - Per la prima volta in Italia, a Caltanissetta, e' stato firmato un accordo integrativo per tutelare nella provincia gli addetti alla vigilanza privata.
A siglarlo presso la Prefettura sono stati sindacati, associazioni di categoria e imprese del settore.
Gli operatori della vigilanza privata - un centinaio nel nisseno mentre in Sicilia sono circa 6 mila - in passato erano tutelati da ''tariffe di legalita''' per garantire indennita' medie di almeno 19-20 euro all'ora per dipendente e offrire garanzie negli strumenti per la sicurezza.
Ma nel 2007 la Corte di giustizia europea boccio' la legge ritenendola lesiva della libera concorrenza.
''Da allora - spiega il segretario regionale Uiltucs, Pietro La Torre - il settore e' stato dominato dalla piu' assoluta deregulation.
Negli appalti ha dominato il massimo ribasso e a pagare sono stati i lavoratori, con indennita' ridotte a 13-14 euro all'ora e le imprese che scaricavano i costi sulla sicurezza.
Ma la concorrenza fra le imprese va fatta sulla qualita' dei servizi resi, non sul costo del lavoro''.
Lo stesso ministero dell'Interno affermo' che ''i ribassi nelle tariffe dei servizi offerti non potevano tradursi in inadempimenti rispetto al costo reale del lavoro o in inadempienze sui costi di sicurezza (veicoli blindati, protezioni individuali antiproiettile, apparecchiature tecnologiche)".
Per evitare cio', il governo introdusse l'obbligo della revoca o sospensione della licenza nel caso di accertamento di tali inosservanze e lavoro' a una nuova normativa.
Ma tutto cio' ad oggi non e' stato mai attuato.
"Per questo motivo, l'accordo integrativo firmato a Caltanissetta - conclude La Torre - rappresenta un importante precedente nella tutela dei lavoratori della vigilanza privata.
Anche i decreti attuativi del ministero daranno una mano a regolare il settore''.

Leggi tutto l'articolo