Camminare nel deserto.

Viviamo i deserti della nostra vita così come il Risorto ci insegna, restando in attesa del sole che illumina e rende fertile anche il deserto.
Andare in Terra Santa vuol dire scoprire il grande valore del silenzio nella confusione, se dentro di noi lo ascoltiamo come parola che ricostruisce, che scava nel profondo per fare affiorare tutti i nostri lati oscuri e scoprire che Cristo non è venuto per condannare, ma per salvare.
L'amore di Dio sana le ferite, ma le cicatrici restano per ricordarci che la speranza è la spinta verso il bene, è il fiore che torna a fiorire nel nostro giardino, è il pensiero della gioia e della bellezza che nel tempo si realizza.
Prima o poi si risorge.
Toccare e respirare la terra del deserto è  respirare un poco della santità di Cristo che aleggia nell'aria!    

Leggi tutto l'articolo