Canéderli (Knödel) allo speck e ricotta, Speckknödel

.
I canéderli o Knödel dal ted.
Knot (nodo, grumo) o knedlíky in ceco sono un primo piatto tipico della cucina tedesca sudorientale, austriaca, ceca, slovacca, polacca.
Sono anche  un piatto tipico del Trentino Alto Adige, del Friuli, della Venezia-Giulia, dell'alto Veneto e dell'alta Valtellina;  in particolare "canederli" è un termine tradotto di Knödel, e che si riferisce unicamente alle ricette di Knödel più diffuse nel Tirolo.
A secondo delle zone vengono preparati in modo diverso e, oltre che come primo in brodo o asciutto, possono essere serviti come accompagnamento a piatti di carne arrosto o in umido, come il Gulasch.
Nelle versioni più ricche e sostanziose costituiscono un piatto unico da servire con i crauti.
Speckknödel Ingredienti e dosi per 4 persone 250 gr.
di mollica di pane, 100 gr.
di ricotta, 150 gr.
di speck, 2 uova, latte qb, 100 gr.
circa di farina, prezzemolo, noce moscata, sale e pepe.
Preparazione Battete le uova con il latte.
Sminuzzate la mollica di pane in una ciotola e bagnatela con il composto di latte e uova ed amalgamate bene; lasciate riposare per non meno di un'ora.
Mescolate ogni tanto in modo che l'impasto assorba il liquido.
Aggiungete, poi, lo speck spezzettato o a cubetti, la ricotta, il sale, un pizzico di noce moscata, il pepe, il prezzemolo tritato e, a poco a poco, la farina.
Mescolate bene, ma delicatamente, e fate riposare per almeno mezz'ora in modo che tutti i sapori si fondano.
            Riprendete l' impasto, che dovrà essere abbastanza consistente; bagnatevi le mani per evitare che il composto si appiccichi troppo ad esse, e formate delle polpette della grandezza di circa 8-10 cm.
di diametro.
Una volta confezionati i canederli, fateli rotolare su un piatto nella farina.
Per controllare la consistenza del composto, mettete un solo canederlo nel brodo e se si disfa, quando cuoce, aggiungete all'impasto un po' di farina o dì pane grattugiato; i canederli devono essere  morbidi da poterli spezzettare con il cucchiaio o la forchetta.
Lessate i canederli nel brodo bollente (o nell'acqua se li volete consumare asciutti), per 10-15 minuti a fuoco molto basso, quando verranno a galla sono pronti.
Queste gustose "polpette" possono essere servite anche asciutte, lessandole in acqua bollente leggermente salata e, a mano a mano che affiorano in superficie, toglietele con un cucchiaio bucherellato e conditele con burro e salvia, o con sugo di pomodoro, oppure sugo di carne.
Saranno un ottimo piatto unico se accompagnati con un contorno di Crauti alla pancetta [...]

Leggi tutto l'articolo