Canneto, vicino ai play-off

Come da programma oggi si e' disputato il derby sentito ed importante per la classifica generale del girone A di terza categoria "Messina" tra il Canneto ed il Filicudi al Franchino Monteleone di Lipari.
A dire il vero, era presente il pubblico delle grandi occosioni in quanto le due compagini dopo un campionato di vetta si vedevano protagoniste ed avversarie per il raggiungimento dell'obiettivo Play-Off.
Da una parte i "Filicudari" che' attraverso moltissimi elementi dell'ex CS Lipari e/o Ludica avevano i favori del pronostico, dall'altra la giovane compagine Cannetara che' a parte uno o due ementi rappresenta a Lipari l'unica valida alternativa alla stessa Ludica, in quanto tra le proprie file annovera tantissimi elementi over venticinque.
Certamente la partita non e' stata facile per nessuna delle due contendenti, anche se a dire il vero il Canneto aveva preparato le ultime partite di campionato con uno scossone degno di altre serie.
Via, consensualmente il vecchio Mister Tonino Tripi e squadra assegnata ai vecchi "volponi" Nicola Merlo e Sarino Centurrino.
Bisogna dire, comunque, che' ottimo davvero e' stato il lavoro dell'ex bomber di C.
S.
Lipari ed Aquila Valdina che' con il suo impegno ha portato la squadra ad un passo dai play - off ma altrettanto vero e' che', forse, a questo punto bisognava dare un segnale forte e concreto a tutti i giocatori.
A quanto e' apparso oggi, questo e' avvenuto, di fronte ad un Filicudi sicuramente piu' forte tecnicamente e nominalmente per giocatori e classifica il mister Nicola Merlo ha opposto una squadra spregiudicata e disinvolta che ha messo alle corde la compagine del Filicudi sin dalle prime battute e solo un ottimo Castelli, portiere della compagine ospite, ha fatto si che' il primo tempo si chiudesse sull' 1-0 con una magia di Torre Gianluca che' ha trafitto la difesa del Filicidi con un tocco sotto misura, davvero degno di altri palcoscenici.
Logicamente nel secondo tempo, voui per l'orgoglio dei "Filicudari" vuoi per l'effettiva esigenza di classifica il Filicudi si e' proposto in avanti mettendo a dura prova la difesa Cannetara, ma i Vari Peppe Leonardi, Giunta G.
e soprattutto Aiello e Profilio hanno tamponato gli attacchi  proponendo, in contropiede, il raddoppio dello stesso Torre G.
dopo che' Castelli aveva respinto il tiro a botta sicura di Torre M.
L'apoteosi cannetara si e' avuta con la splendida rete del capitano Martinucci Andrea che' ha castigato Castelli cosi' come Maradona faceva con i suoi avversari direttamene su calcio di punizione con un sinistro imparabile [...]

Leggi tutto l'articolo