Caos neve sulla A22 in Alto Adige, automobilisti bloccati

Caos neve in Alto Adige.
Il tratto di autostrada A22 del Brennero tra Chiusa e il Brennero, in direzione nord, resta chiuso al traffico da stamani intorno alle 8.
Una prima chiusura temporanea era già stata effettuata dall’Autobrennero ieri in giornata nel tratto vicino al confine di Stato, per fare defluire i mezzi pesanti.
Dal tardo pomeriggio di ieri poi si è nuovamente formata una lunga coda, arrivata a sera a 12 chilometri e rimasta tale per l’intera notte.
Sono state tra l’altro segnalate fino alle 9 ancora nevicate dal Brennero fino all’altezza di Egna.
La centrale del traffico di Bolzano segnala inoltre che il traffico è bloccato anche sulla statale del Brennero, a causa di mezzi pesanti bloccati, così come è stata chiusa invece per questioni di sicurezza tra Vipiteno e il Brennero.
Analoghe chiusure riguardano le statali del passo Stelvio, del passo Rombo, di Gomagoi-Solda, le provinciali di Burgusio Slingia, di Bressanone- Velturno.
Una valanga ha investito l’autostrada del Brennero nei pressi del confine di Stato: nessun ferito.
Una valanga è scesa in mattinata in Trentino sulla strada del passo Sella, ma senza coinvolgere persone.
La strada è stata riaperta già a fine mattinata, così come quella per Madonna di Campiglio, rimasta chiusa per qualche ora a causa della molta neve.
I disagi in provincia per il resto sono stati contenuti, tutti i passi dolomitici sono aperti, anche se ci sono state oltre un centinaio di chiamate ai vigili del fuoco per difficoltà come alberi e rami caduti.
A Vipiteno, l’ultima città dell’Alto Adige prima del valico del Brennero, nelle scorse ore sono caduti 65 centimetri di neve.
Il Giornale radio delle 7.20 della Rai di Bolzano non è andato in onda perché i tecnici sono rimasti bloccati per strada e non hanno potuto raggiungere la redazione.
“Mia moglie e i miei due figli da 12 ore sono fermi in autostrada del Brennero, a una ventina di chilometri dal valico.
In tutte queste ore non hanno visto un lampeggiante, sia blu oppure giallo”.
Lo racconta all’ANSA Riccardo Del Bene.
L’infermiere vive a Garmisch, in Germania, e ieri sera attendeva sua moglie e i figli (una ragazza di 12 e un maschio di 15 anni) che alle ore 15 erano partiti da Pesaro.
“Di solito – spiega – in 6 ore sono qui.
Dalle 20.48 sono fermi in coda sotto la neve.
Abbiamo chiamato tutti i numeri di emergenza, ma finora non hanno visto anima viva”.
“Mi chiedo se devono morire in auto”, si sfoga Del Bene.
“La situazione in autostrada del Brennero è stata [...]