Capitolo ventiquattresimo

La riunione era fissata alle 18,00 al Shiny Tower, un grattacielo di Preston con 70 piani, uffici, ristoranti, negozi, centri di bellezza ed un enorme centro sportivo con piscina, palestra, campi da squash, pareti x il climbing e perfino un centro x bambini ed anziani.
Arrivarono gli avvocati Clarck e Stone, il Senatore Kelly, il Procuratore Federale Blake, un paio di poliziotti e una guardia doganiera.
Prese la parola il Senatore..."..Signori, esiste un rischio di cui bisogna essere consapevoli, quello che sta' facendo il Tenente Howard, rischia di sollevare un polverone che investa tutte le nostre attivita', scatenando di conseguenza, giudizi sommari ed accuse da parte dell'opinione pubblica.
Fermiamoci con i passaporti facili, tira brutta aria.
Questo giovane Tenente sembra non voglia fermarsi davanti a nulla.
E' un tipo tosto, si e' fatto le ossa a nord del Paese, una volta ha rifiutato ben 150.000 dollari, che gli erano stati offerti, x far passare un carico d'armi x il Turgisten.
Ha gia' messo le mani su' uomini importanti, nel ramo della prostituzione e traffico di stupefacenti.
E' stato nominato uno dei migliori Tenenti a livello nazionale, degli ultimi 50 anni.
Difficilmente si fermera', anzi, e' stato avvistato a Nolydaze, non si capisce bene, cosa abbia in mente, le ragazze la' sono state tutte addestrate da Svetlana, non diranno mai una parola fuori posto.
Di sicuro siamo stati intercettati e lo siamo tutt'ora e di certo non possiamo farlo fuori, altrimenti scoppia un casino.
Percio', come detto in precedenza...stop ai passaporti...feste sospette...fermate possibili entrate di stupefacenti, armi e auto rubate.
Non una parola su appalti, concessioni edilizie ed altri discorsi che possono diventare compromettenti...Anche al casino', fate tornare le slot al loro stand iniziale, alzate le vincite x dare meno nell'occhio, un paio di mesi di totale normalita' e il ragazzo dovra' fare marcia indietro..."...Viene servito subito dopo un coffee break, qualche scambio di opinione e il Senatore dopo aver acceso un enorme Cubano che sollev in aria una profumata e gradevole nuvola di fumo, riprese la parola.."...Mi raccomando signori, cercate di prestare attenzione a cio' che vi ho appena detto, altrimenti questa volta x noi e' finita, rischiamo di marcire il resto dei nostri giorni in galera...Buonasera a tutti...la seduta e' sciolta..."....Tutti ripresero le loro strade fra i mormorio generale, nessuno si sentiva braccato ed in colpa, la massoneria alla quale appartenevano aveva sempre agito con la massima pudenza e in [...]

Leggi tutto l'articolo