Carabiniere di giorno, sexy spogliarellista di notte: militare sanzionato

Al netto degli omissis che coprono le generalità del protagonista, «carabiniere scelto presso il comando Interregionale Carabinieri», è lo stesso verdetto dei giudici amministrativi a riepilogare la vicenda.
Un esposto presentato proprio ai carabinieri aveva segnalato che l'uomo «in più occasioni» aveva svolto spogliarelli «in alcuni locali del Veneto», tanto che «aveva alcuni account sui social network, attraverso i quali pubblicizzava tale attività».
Le accuse erano accompagnate «da materiale fotografico a comprova di quanto dichiarato».
Perciò il 27 giugno 2016 era stato avviato un procedimento disciplinare nei suoi confronti.
Questa era stata la contestazione: «Aver tenuto in più occasioni, e in particolare all'interno di esercizio pubblico sottoposto a possibili controlli di polizia i cui titolari erano a conoscenza del Suo stato di carabiniere, un contegno caratterizzato da assoluta minore serietà e decoro.
Tale comportamento oltre a condizionare l'esercizio delle funzioni di mil...

Leggi tutto l'articolo