Carabiniere ucciso, le lacrime della moglie alla camera ardente di Mario Cerciello Rega

L'emozione di Rosa Maria Esilio, moglie di Mario Cerciello Rega, all'arrivo del feretro alla camera ardente del vice brigadiere dei Carabinieri a Roma, in piazza del Monte di Pietà. Domani a Somma Vesuviana nel napoletano i funerali del militare dell'Arma ucciso con 11 coltellate inferte da Elder Finnegan Lee nel cuore di Roma. Il dato è emerso dall' autopsia svolta ieri all'istituto di medicina legale della Sapienza. I due si erano sposati appena un mese fa e proprio nella chiesa dove domani si svolgerà l'ultimo saluto a Mario Cerciello Rega. Tantissimi cittadini in coda nonostante la pioggia per rendere omaggio al vice brigadiere ucciso durante il servizio.
Stretta in un tailleur pantalone blu, sotto una camicia bianca, Rosa Maria veglia il feretro del marito Mario Cerciello Rega. I suoi occhi sono gonfi per tutte le lacrime che hanno pianto. Intorno a lei, immobile nel suo dolore, il viavai delle migliaia di persone e appartenenti alle forze dell'ordine che sono venuti a dare l'u...

Leggi tutto l'articolo